bandiera marocco

Marocco: visto turistico e lavorativo

Luca e Bea, autori di ViaggiareVerde.it

Visto turistico

Ai cittadini italiani che vogliono visitare il Marocco come turisti non è richiesto alcun tipo di visto; sarà necessario disporre solamente dei seguenti requisiti:

  • Passaporto con validità residua sufficiente per tutta la durata del soggiorno.
  • Biglietto di andata e ritorno.

La permanenza massima è di 90 giorni. In alcuni casi è possibile prolungare il visto rivolgendosi ad una stazione di polizia locale, solitamente entro 15 giorni dalla data di arrivo; sarà a discrezione delle autorità locali accettare o meno la richiesta.

Visto lavorativo

I cittadini italiani che soggiornano in Marocco per motivi lavorativi o di studio non necessitano di visto. Qualora il periodo di permanenza superasse i 90 giorni è necessario rivolgersi alle autorità locali per una richiesta di prolungamento. E’ sempre consigliabile, prima della partenza, contattare l’ambasciata o il consolato più vicino per avere maggiori informazioni sui possibili documenti necessari.

Potrebbero interessarti:

Iscriviti alla newsletter

Sconti per viaggiare, novità e consigli di viaggio.

2 commenti su “Marocco: visto turistico e lavorativo”

    1. Buonasera Saverio,
      per realizzare gli articoli in merito ai visti turistici ci affidiamo esclusivamente ai siti governativi oppure, quando le informazioni non sono reperibili, contattatiamo direttamente il consolato. In questo caso probabilmente è stato commesso un errore nel riportare tali informazioni. Abbiamo già provveduto ad aggiornare l’articolo con le tempistiche corrette.
      La ringraziamo per la segnalazione.

      Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *