Cosa vedere a Verona

Cosa vedere a Verona: 10 luoghi imperdibili

Luca e Bea, autori di ViaggiareVerde.it

Verona è una di quelle città italiane di cui è possibile apprezzare il passato semplicemente passeggiando per le vie del centro storico. Infatti, con oltre duemila anni di storia alle sue spalle, Verona vanta attrazioni importanti quali l’Arena di Piazza Bra e il Teatro Romano, lascito della fastosa epoca romana, ma anche la fotografatissima Casa di Giulietta, un palazzo di epoca medievale a pochi passi dall’altrettanto nota Piazza delle Erbe.

E questi sono solo alcuni dei luoghi da visitare in città che vogliamo raccontarti in questo articolo dedicato proprio a cosa vedere a Verona, con consigli sui luoghi imperdibili ma anche su come muoversi e dove soggiornare.

Se vuoi visitare Verona in un giorno, oppure hai un intero weekend a disposizione, organizza bene la tua visita, perché Verona ha davvero tanto da offrire, sia per chi viaggia in coppia (non ha caso è considerata una delle città più romantiche d’Italia), ma anche per chi viaggia da solo oppure in famiglia con bambini.

Per iniziare, ti suggeriamo di dimenticare l’auto perché Verona va visitata a piedi. Se ti fermi una o più notti, scegli un hotel vicino al centro, e parti per una bella passeggiata di prima mattina, quando non ci sono ancora troppi turisti in giro.

Detto ciò, partiamo subito con le attrazioni più belle da vedere in città.

L’Arena di Verona

Arena di Verona

Tra le cose imperdibili da vedere, chiaramente non può mancare la famosa Arena di Verona, un anfiteatro di epoca romana tra i più grandi d’Italia (dopo il Colosseo e l’Anfiteatro Romano di Santa Maria Capua Vetere).

La data di costruzione non è certa, ed è argomento di dibattito tra gli storici, ma si aggira sicuramente intorno alla metà del I secolo.

Da allora l’Arena è stata luogo di eventi e spettacoli dei più disparati generi. Se un tempo qui si combattevano cruenti scontri dei gladiatori e si faceva spettacolo cacciando animali esotici, si è poi passati a utilizzare l’anfiteatro romano come sede di giostre e tornei, e poi persino come luogo di residenza obbligatoria per le prostitute della città.

Negli ultimi anni l’Arena di Verona è diventata sinonimo di opera lirica con un festival dedicato nel periodo estivo.

È possibile acquistare online i biglietti per visitare l’Arena di Verona (consigliato soprattutto nei periodi con maggiore affluenza turistica) oppure direttamente in loco presso la biglietteria.

Se invece vuoi assistere ad uno dei maestosi spettacoli, puoi consultare il calendario degli eventi dell’Arena di Verona e acquistare online i biglietti. I mesi di luglio e agosto sono solitamente i più ricchi in termini di spettacoli ed eventi.

Piazza Bra

Piazza Bra Verona

Una dei luoghi più noti di Verona è sicuramente Piazza Bra, la piazza che ospita l’Arena di Verona.

Questo è un ottimo punto di partenza per partire a scoprire la città di Verona, ma anche per rilassarsi prendendo un caffè e osservando il costante flusso di visitatori che passano da qui.

Oltre all’Arena, Piazza Bra ospita anche la sede comunale, Palazzo Barbieri, un edificio neoclassico risalente a metà ‘800 dall’aspetto monumentale e la Gran Guardia, un altro enorme palazzo, oggi sede di mostre ed eventi culturali che gareggia con l’Arena in termini di maestosità.

Via Mazzini

Dopo aver passeggiato in Piazza Bra, imbocca Via Mazzini. Non puoi sbagliare: tieni l’Arena alla tua destra e prendi la via più ricca di negozi (e chiaramente più affollata di turisti).

Questa è la via dello shopping di Verona, con i negozi delle marche più prestigiose, e collega Piazza Bra ad un altra piazza da vedere assolutamente a Verona, Piazza delle Erbe.

Se non ami lo shopping, ti basta alzare lo sguardo per perderti osservando alcuni degli edifici storici della città.

Piazza delle Erbe

Piazza delle Erbe Verona

Percorsa tutta Via Mazzini, gira a sinistra. Sei arrivato a Piazza delle Erbe, considerata tra le piazze più belle d’Italia e luogo nevralgico della vita cittadina.

Nella piazza più antica di Verona, si tiene quotidianamente il mercato cittadino, frequentatissimo dai veronesi. Il mercato è attivo dal lunedì al sabato (più qualche domenica all’anno). Dai “mercanti”, cosiddetti piassaroti, puoi acquistare frutta e verdura, ma anche fiori e ovviamente souvenir, ma perché no, anche un bel pandoro o un mandorlato nel periodo delle feste invernali.

Oltre al mercato, Piazza delle Erbe ha molto da offrire. Al suo centro trovi la fontana medioevale Madonna Verona e ai lati puoi vedere diversi edifici storici tra cui la Casa dei Mercanti, e le Case dei Mazzanti.

La Casa di Giulietta

Casa e balcone di Giulietta Verona

Dopo la visita alla piazza puoi tornare sui tuoi passi fino alla fine di Via Mazzini. Da qui, invece che tornare tra i negozi chic della città, prosegui dritto qualche metro e sulla sinistra troverai (quasi sempre) un capannello di persone sotto al porticato di un antico palazzo medioevale.

Si tratta della famosa Casa di Giulietta Capuleti, la dolce fanciulla della tragedia shakespeariana di Romeo e Giulietta, uno dei luoghi più visitati dai turisti di passaggio a Verona.

In realtà, al di là del romanticismo che avvolge questo luogo, non c’è poi molto da vedere, se non un bel palazzo di origine medioevale, che deve il suo fascino anche al pittoresco e “recente” restauro degli anni ’30, e un imponente statua di bronzo di Giulietta.

È possibile passeggiare nel cortile sotto il famoso balcone senza acquistare nessun biglietto, necessario invece per visitare gli interni della casa e affacciarsi dal celeberrimo balcone di Giulietta.

E Romeo? La sua casa non gode invece di altrettanta attrattiva. La Casa di Romeo, nei pressi delle Arche Scaligere, è infatti un palazzo medioevale che tutt’ora è adibito ad abitazione privata, e quindi non visitabile.

Torre Lamberti

Torre Lamberti Verona

Per godere di una vista panoramica sulla città di Verona, l’opzione migliore è sicuramente quella di salire in cima a Torre Lamberti, che con i suoi 84 metri d’altezza domina il centro storico veronese.

Costruita nel dodicesimo secolo per volere della famiglia Lamberti, la torre non ha sempre avuto l’aspetto che oggi conosciamo; la torre infatti originariamente presentava un’altezza di 37 metri e fu solo un secolo più tardi che venne dotata di due campane, il Rengo e la Marangona, e denominata Torre delle Campane.

Nel quindicesimo secolo la svolta: un fulmine abbattè la cima della torre e fu da questo preciso momento che iniziò un lungo periodo di restauro che portò la nuova torre ad un’altezza di 84 metri. Fu però nel 1779 che venne dotata di un orologio e acquisì le sembianze maestose della torre che ancora oggi possiamo visitare.

L’accesso al pubblico è consentito fino a un primo livello panoramico, perfetto per fotografare dall’alto le bellezze del centro di Verona.

Castelvecchio

Castelvecchio Verona

Castelvecchio, le cui origini risalgono alla metà del ‘300, era una fortificazione militare ma anche una residenza della signoria scaligera, ed è oggi sede del museo civico della città con esposizioni di arte medioevale, rinascimentale e moderna.

All’interno del suo perimetro su cui vegliano ben sette torri, Castelvecchio si divide in due aree: quella di destra ospita il Cortile Maggiore e la Piazza d’armi, quella di sinistra invece era adibita a residenza ed è protetta da una doppia cinta muraria. Dirigendoti verso il centro della struttura troverai la torre principale, chiamata Torre del Mastio, da cui parte il maestoso Ponte Scaligero.

Ponte Scaligero

Ponte Scaligero Verona

Costruito nel quattordicesimo secolo il Ponte Scaligero, conosciuto anche come Ponte di Castelvecchio, visto che l’elegante struttura si slancia proprio a partire dall’omonima residenza, è un ponte difensivo militaresco che esprime al meglio l’idea difensiva del periodo medievale.

Ottimo punto di interesse per coloro che vogliono ammirare le bellezze di Verona da un punto di vista differente, il Ponte Scaligero è ottimo per fare passeggiate romantiche e scattare bellissime foto.

Teatro Romano

Teatro Romano Verona

Situato nella parte nord della centro storico di Verona, il Teatro Romano risale al primo secolo ed è l’edificio più antico della città; venne costruito dai romani ai piedi del colle San Pietro, zona strategica data la pendenza naturale del terreno che facilitava nella costruzione delle gradinate.

Il Teatro Romano, nonostante non sia in ottime condizioni, viene utilizzato nei mesi estivi per la messa in scena del Festival Shakespeariano e per il Verona Jazz Festival.

Basilica di San Zeno

Dedicata a San Zeno, l’ottavo vescovo di Verona, la chiesa è una delle testimonianze romaniche più belle e importanti di tutta Italia. Oggi quello che puoi ammirare è il risultato dei lavori svolti nel dodicesimo secolo: dalla chiesa plebana, ricca di imponenti colonne, alla cripta che ospita il corpo di San Zeno, per finire con la chiesa presbiterale dove, sull’altare maggiore della Basilica, si trova il Trittico di Andrea Mantegna, dipinto risalente al quindicesimo secolo. 

Dove dormire a Verona

Se hai deciso di visitare Verona e stai cercando l’hotel o il B&B dove dormire, ecco qualche consiglio utile.

Per il nostro soggiorno a Verona, abbiamo cercato una soluzione vicino al centro e abbiamo scelto quindi l’Hotel Mastino, a 200 metri da Piazza Bra e dall’Arena di Verona. Un piccolo tre stelle con un buon rapporto qualità/prezzo di cui siamo rimasti soddisfatti.

Se cerchi qualcosa di più lussuoso ed elegante, puoi dare un’occhiata all’Hotel Firenze o all’Hotel Gilberti (entrambi accettano gli animali, se può interessarti).

Per semplificarti la scelta, abbiamo realizzato un articolo dedicato esclusivamente ai migliori hotel di Verona, suddividendoli per prezzo, vicinanza al centro e anche per vista panoramica sulla città. Troverai sicuramente quello più adatto alle tue esigenze.

Vedi anche:

Dove dormire a Verona: migliori hotel in centro, economici, con vista, convenienti e lussuosi

Come muoversi in città

Se raggiungi Verona in auto, ti suggeriamo di cercare parcheggio nei pressi del centro storico e di proseguire a piedi.

Il centro storico infatti è una zona a traffico limitato (ZTL) con accesso consentito solo in specifici orari e a persone autorizzate. Ma non preoccuparti! Date le dimensioni contenute della parte storica della città, sarai in grado di visitare tutte le principali attrazioni con una breve passeggiata.

In alternativa, se ami spostarti in bici, puoi utilizzare il servizio di bike sharing offerto da bikeverona per muoverti ancora più rapidamente tra i punti salienti della città. Visitando il sito ufficiale puoi vedere tutte le tariffe per il noleggio.

Se preferisci spostarti con i mezzi pubblici, puoi consultare gli orari e le tariffe degli autobus che attraversano la città sul sito ufficiale dell’Azienda Trasporti Verona S.r.l., oppure puoi semplicemente acquistare un biglietto per salire a bordo dei classici bus turistici City Sightseeing, che fanno tappa in tutte le zone principali e di Verona, permettendoti di salire e scendere tutte le volte che vuoi (con un solo biglietto).


Ora che hai tutti i nostri suggerimenti su cosa vedere a Verona e come organizzare la tua visita, non ti resta che preparare le valigie e lanciarti alla scoperta di questa magnifica città. Se hai domande o consigli che vuoi condividere, lascia un commento in fondo all’articolo.

Potrebbero interessarti:

Iscriviti alla newsletter

Sconti per viaggiare, novità e consigli di viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *